Ricostruzioni mimetiche

COSA SONO LE RICOSTRUZIONI MIMETICHE?

Sebbene l’amalgama dentale e l’oro siano stati per tanto tempo restauri di prima scelta nei denti posteriori, oggi trovano scarse indicazioni. Da un lato il risultato estetico di questi materiali non viene più accettato dai pazienti, dall’altro sono materiali che “non rinforzano” il dente, poiché non hanno alcun potere adesivo sulla struttura dentale.
I materiali compositi di ultima generazione sono infatti prodotti in una vastissima gamma di colori, sia per la dentina, sia per lo smalto, e questo fa sì che sia molto facile trovare il colore identico a quello del dente che stiamo trattando.

BISOGNA SOSTITUIRE LE OTTURAZIONI IN AMALGAMA D’ARGENTO?

Sostituire con ricostruzioni mimetiche le vecchie otturazioni in amalgama non è solo un vezzo estetico, ma anche un atto di salute verso noi stessi e il nostro corpo. Considerando come l’orientamento comune stia andando verso l’uso di materiali atossici e biocompatibili l’amalgama d’argento contenendo mercurio secondo alcune correnti di pensiero dovrebbe essere bandito.

Capita inoltre spesso di vedere fratturati o incrinati denti su cui era stata posizionata una grossa otturazione in amalgama. I materiali compositi, perché grazie al loro potere adesivo rinforzano le pareti dentali residue e impediscono la genesi di crinature dello smalto e della dentina.
 
Il potere adesivo offre anche il vantaggio di ridurre l’aggressività del trattamento. Non essendo necessarie ritenzioni accessorie per stabilizzare l’otturazione, verrà eliminata solo la parte ammalata della carie e non verrà intaccato il tessuto sano.

Richiedi un appuntamento